Pandora Design - il concetto usa&getta

Nella settimana del Salone del Mobile 2011, è d'obbligo parlare di
design, novità e pezzi cult

Nel 2001 la giuria del 19° premio Compasso D'oro premia Pandora Design, prendendo atto del valore della ricerca nella produzione dell' usa&getta, lodevole di un risultato di ulteriore sviluppo nella produzioni di oggetti di consumo col beneficio della biodegradabilità, eliminando così l’impatto ambientale dovuto a una marea di stoviglie in plastica scartate.
Visto nei Musei:

Come il museo Cooper-Hewitt anche il Moma di New York, il più importante museo al mondo di arte moderna, espone e vende Pandora Design, il Maestro di Casa leader nel banqueting utilizza sistematicamente i prodotti Pandora o per esempio il marchio Bulgari, in occasione dell'inaugurazione del suo primo Hotel a Milano si è servito di una serie di prodotti Pandora Design appositamente personalizzati per l'evento.



Feste, cene con amici, compleanni o aperitivi con tanti invitati?

In queste situazioni l'utilizzo dei piatti e dei bicchieri che si adoperano tutti i giorni puo' diventare impegnativo. A volte non bastano, altre risultano inadeguati e volta concluso il momento conviviale, chi sistema tutto???




Indicato per chi vuole una soluzione easy, senza rinunciare al colore e al design, in plastica, rallegrano la tavola spesso riprendendo con leggerezza e ironia i set di posateria più ricercati, come quelli in argento, o i preziosi piatti in porcellana.

Si può scegliere dalla linea più semplice all'oggetto carico di disegni, delle minisculture.




Ideali per un dessert al cucchiaio improvvisato:

Per un antipasto invece..:



Troppo colore non si addice ad una tovaglia variopinta?
Il trionfo dell' oggetto bianco








Se la situazione è giocosa e originale perchè non aggiungere 
colori e trasparenze?...


non dimentichiamo i più piccoli: agitati e maldestri...che fine farebbero bicchieri di vetro-cristallo, piatti in porcellana e posate appuntite....?
DesignArchcook3 Comments