"Se assaggi, mi sposi!" maneggiare con cura...Sfogliatina di feta e pomodorini caramellati

feta5bl.jpg

Tutti avrete pensato almeno una volta nella vita: “Speriamo non capiti mai a me”

Perché in una mattinata piovosa e mite, anticipo di primavera, prendi l’ombrello e se stai andando verso la facoltà d'architettura del Politecnico di Milano, avrai con te: un pc a tracolla, se non sei ancora stata capace di installare autocad sul Mac, un secondo computer nell’apposita cover tra le mani, una borsa il cui manico ti sta tranciando il polso destro e se sei una foodblogger, per equilibrare i pesi, un libricino di ricette in mano, l’hai appena comprato e desideri ardentemente sfogliarlo…con l’accortezza di non mostrarne a tutti i passeggeri della metropolitana il titolo perchè potrebbe destare qualche perplessità.

E poi succede l’imprevedibile, il dramma, la tragedia. Il treno frena improvvisamente, l'equilibrio vacilla e il contenuto delle mie mani si dimena per sfuggire alla presa. Cosa fare? Salvare il pc o il libricino dal contenuto goloso, ma dal titolo compromettente?

Sì, è là, lo vedo volteggiare verso l’altro per poi cadere rovinosamente verso i piedi dei miei vicini, chi seduti chi in piedi come me. Una manciata di secondi in cui mi ripetevo silenziosamente: “No, non puoi farlo, non così, non ti girare, la copertina no..no..nooooo!”

Bella in vista, la scritta del titolo, mentre tutt’intorno sento gli sguardi virare verso quel volumetto abbandonato a terra: ”Se assaggi, mi sposi!” di Raphaele Vidaling.

Paonazza, viso incandescente, irrigidita e carica come un mulo, goffamente mi accingo a recuperare l’arma del delitto..grazie tante eh! grazie fato, grazie oroscopo, astrologia e cartomanzia.. Decido di mascherare il mio imbarazzo sfogliando con nonchalance le pagine ricche di immagini di ricette sfiziose per mostrare al pubblico, ancora sghignazzante, che è un libro di cucina, cibo!! Guardate, cibo!!

feta7bl.jpg

Non potevo che proporvi la ricetta della copertina incriminata:

Ingredienti_

4 sfogliatine:

1 rotolo di pasta sfoglia

100g feta

un mazzetto di basilico

pomodorini ciliegina

4 cucchiai di miele

1 uovo

10g burro

pepe

Procedimento:

scegliere gli stampi preferiti, rettangolari o tondi

tagliare la pasta sfoglia e posarne un primo strato nello stampo ricoperto di carta forno con una noce di burro

sulla pasta formare uno strato di feta tagliata alta 4 mm con qualche foglia di basilico tagliata a strisce

ripetere uno strato di sfoglia e poi di feta

coprire con l’ultimo strato di sfoglia, spolverare di pepe e spennellare con uovo sbattuto

infornare per 35 minuti in forno a 175°C

sbollentare i pomodorini per 1 minuto massimo in acqua portata a bollore

pelarli con le dita

scaldare il miele in una casseruola e caramellare i pomodorini fino a che il miele non li farà diventare belli lucidi

sfornare le sfoglie e guarnire con pomodori e basilico

servire caldi

consiglio: prima di sbollentare i pomodori, segnarne la base con una piccola incisione a croce, vi sarà di grande aiuto quando andrete a pelarli semplicemente con le dita

dettagli archcook:

piatto rettangolare e coppetta IKEA

cheap-cook tutto già pronto e confezionato da mettere nel carrello della spesa

cool-cook solo a guardarlo mmm!

Magazzini SALANI