DiCE_Marco Acerbis

page94-1006-full.jpg

In mostra al Fuori Salone 2018 sia presso Superstudio Più, all’interno della Smart City e nel Materials Village by Material ConneXion Italia, allestimento dedicato a materiali, nuove tecnologie e sostenibilità sia presso The Mall, lo spazio che ospita space&interiors, curato dallo studio Stefano Boeri Architetti.

DiCE, nasce per inserirsi in qualsiasi contesto, si presenta come un oggetto semplice in grado di tenere sotto controllo i consumi energetici di abitazioni, aziende, uffici, attraverso una gestione semplice e intuitiva. Il suo nome deriva da un gioco di significati poichè il dispositivo "parla", informa e comunica con l'utente. Le variazioni di colore segnalano le oscillazioni di consumo energetico dall'azzurro, basso consumo, al rosso lampeggiante momento in cui la potenza sta per raggiumgere la soglia massima e si presenta il rischio di un blackout, aiutando il consumatore a usare l'energia in modo consapevole.

Inizialmente era stato pensato a forma cubica, ma il risultato non convinceva Marco Acerbis suo ideatore, designer e architetto. Si sono susseguiti una serie di test che, proprio attraverso l'osservazione della gestualità della mano, hanno dato forma a questo esemplare di tecnologia smart. Dal dispositivo si possono ottenere più funzionalità: dalle diverse colorazioni luminose, all'interazione giocosa con l'utente attraverso semplici movimenti gestuali. E' in grado di riprodurre i colori dello spettro visibile, con intensità variabile, e di effettuare coreografie luminose.

Chi è Marco Acerbis? Classe 73, si Laurea in architettura al Politecnico di Milano, fonda il suo studio a Bergamo nel 2004 dopo aver lavorato da Foster & Partners dal 1997. Nel periodo londinese collabora alla realizzazione dell'edificio per la ricerca scientifica presso il campus Imperial College di Londra, e diventa capo progetto di Capital City Academy a Londra. Per passione si muove dall'architettura al design: la lampada Vertigo, disegnata per Fontana Arte, diventa rapidamente sia un best seller sia un'icona senza tempo, ed è inclusa nella collezione permanente del Vitra Design Museum. La maniglia Prius disegnata per Colombo Design vince la Menzione d'Onore al XX Compasso d'Oro ADI 2008. Vince il Red Dot Design Award 2009 la poltrona Kloe disegnata per Desalto e il rubinetto Wave disegnato per IB Rubinetterie vince il Red Dot Design Award 2015. L'interesse per le tematiche del vivere contemporaneo lo porta a cimentarsi attivamente nel mondo dell'architettura ecosostenibile con la costruzione di Polins.

page94-1000-full.jpg

Fotografie di Giovanni Marchesi